Promozione Umana

X un sì alla vita

Il futuro ..... il nostro futuro

« back Notizie | Pensaci Su...

presente

Il futuro nostro futuro…                                                                   

 

Biaise Pascal, attento osservatore dell’animo umano, scrive: “Affinché le passioni non ci nuocciono, dovremmo pensare di avere solo otto giorni di vita”. Con questa interessante affermazione, il grande pensatore crea uno scenario in cui il futuro influenza il presente orientandolo verso l’essenziale della nostra vita, mettendoci di fronte alla sua fine certa.

Ci pone davanti un futuro a termine che ci obbliga nel presente ad agire, costruire legami veri, compiere azioni buone. Il futuro quindi agisce sul nostro presente esigendolo attivo e libero dalle paure. Noi, infatti, temiamo ciò che ci possa accadere, non ciò che è già accaduto, anche se qualche fatto traumatico del passato temiamo che possa riaccadere.

 Il nostro passato ci influenza, anche perché spesso lo portiamo nel presente modificato dagli stati d’animo del momento. Anche se un presente positivo è persino capace di farci leggere il passato meno negativo. L’influenza, tuttavia, più accentuata sul nostro presente è esercitata dal futuro: il presente è incentivato dal futuro e lo prepara.

Tutto ciò avviene nella nostra mente che ricorda, pensa e immagina. Mentre però il passato non può essere cambiato, ma solo elaborato, il presente invece può essere modificato dalle nostre attese.  La nostra mente, mentre attende un futuro migliore, si occupa di realizzazioni, di scopi importanti, tanto che ogni cambiamento è orientato al futuro. Nono solo, ma se ci facciamo caso è il futuro che incide sulla qualità del presente. Cioè, sono le nostre aspettative del futuro a determinare nel presente le azioni e le qualità delle stesse.

Se pensiamo, ad esempio, di realizzare un rapporto affettivo duraturo, ci impegniamo nel favorire nel presente relazioni empatiche; se vogliamo conseguire una professionalità, un’attitudine futura che incrementi la nostra stima e assicuri un maggior benessere, ci occuperemo ogni giorno nello studio e nell’apprendimento di nuove capacità attitudinali.

 Afferma lo scrittore J. K Rowling: “Siamo legati con vincoli invisibili ai nostri timori, siamo il burattino e il burattinaio, vittime delle nostre aspettative”. La maggior parte dei nostri pensieri, infatti, sono orientati a “controllare” gli eventi, il nostro futuro. Un esempio per chiarire l’influenza del futuro sul presente: noi cerchiamo di prevedere attraverso gli oroscopi il futuro e le indicazioni che ci vengono date non sono di poco rilievo.

 Conosco donne e uomini che si lasciano condizionare dall’oroscopo a tal punto di modificare il loro stato d’animo. Se poi si pensa al successo dei cartomanti e chiromanti, astrologi e lettori della mano e anche all’onnipresenza di programmi televisivi condotti da questi “burattinai”, è chiaro che tutti questi tentano di soddisfare un desiderio umano: conoscere il futuro. 

Un futuro, in questo caso, fantasioso e molto incisivo e nocivo sul presente. Molto diverso è il futuro proposto dalla nostra mente che desidera un futuro migliore e quindi s’impegna a vivere intensamente ogni attimo fuggente.  Il nuovo anno 2019 vuole suggerire al lettore come le motivazioni e attese del presente, preparano il futuro. Auguri…